BERGAMO MEDIEVALE, celtica, romana e longobarda

ARTE:

La leggenda ci narra che Brenno,umiliato dal disonore della sconfitta personale e di avere avuto ciononostante la vita risparmiata, si suicidò annegandosi nel fiume Brembo il quale fu detto di averne acquistato il nome; benché tale tradizione sia affascinante, l'evidenza fornita da seri studi pare dimostrare la provenienza del toponimo da origini linguistiche e, guarda caso, pur sempre Celtiche.



Insediamento celtico, Bergomum fu municipio romano e centro longobardo. Si articola in due distinti nuclei urbani: Bergamo Alta, l'antico borgo posto su un colle e cinto da mura, e la moderna Bergamo Bassa. Città con ricchi motivi di interesse culturale, ha due punte. Una è l'Accademia Carrara in cui è ospitata una delle più rilevanti pinacoteche italiane dove sono raccolte opere di artisti bergamaschi, lombardi e veneti dal XIV al XIX secolo, accanto a numerosi maestri italiani e fiamminghi.

Bergamo: Accademia Carrara

L'altra è il complesso formato da Duomo, Cappella Colleoni e Santa Maria Maggiore. Quest'ultima è il monumento più antico (iniziata nel 1137), priva di facciata, si entra dal portale sul transetto sinistro (all'interno splendidi arazzi fiorentini e fiamminghi). Splendido edificio rinascimentale è la Cappella Colleoni, innalzata come cappella funeraria del celebre condottiero. Un ricco contrasto di trafori e marmi policromi e ornamenti plastici. Un ricamo straordinario.

Bergamo: Cattedrale - area presbiteriale

Poco distante il Palazzo della Misericordia ospita il Museo Donizettiano (dal 1902), in cui sono raccolti strumenti musicali, scritti, partiture, ritratti del compositore bergamasco.

Bergamo: Museo Donizettiano

A 18 km vicino all'autostrada si trova Capriate S.Gervaso con la sua Minitalia. Un complesso, tra il divertente e il kitsch, dove in 18 mila metri quadri sono stati ricostruiti in miniatura i più significativi monumenti italiani. 


Capriate S. Gervaso (Bg) -  Parco Minitalia

Commenti

Post più popolari